Ricerca:






L’impatto dell’inglese sull’apprendimento del francese

Sfondo L’insegnamento di una lingua straniera al livello di scuola elementare si trova in una fase di riforma fondamentale. I Cantoni della Svizzera centrale di UR, SZ, OW, NW, ZG e LU si sono espressi a favore dell’insegnamento dell’inglese a partire dalla 3a classe elementare. La maggior parte delle autorità responsabili dell’istruzione è favorevole all’insegnamento del francese come seconda lingua straniera a partire dalla 5a classe, tuttavia non tutti i Cantoni hanno preso una decisione definitiva (stato:ottobre 2006). In alcuni luoghi, questo modello è stato introdotto già nell’anno scolastico 2005/2006. Avendo a disposizione un gruppo sperimentale (Cantoni OW, ZG e SZ per l’inglese) e uno di controllo (LU senza l’inglese, dato che l’introduzione e prevista solamente per il 2007/08). Sono date le condizioni di una situazione di tipo quasi sperimentale per poter effettuare uno studio randomizzato e controllato sull’efficacia dell’insegnamento dell’inglese.

Obiettivo Il progetto si propone di analizzare le competenze realmente acquisite nella lingua inglese (ascolto, lettura e interazione orale, 3a-5a classe) e l’impatto dell’insegnamento dell’inglese sull’apprendimento della lingua francese (5a classe). Questo studio longitudinale servirà a illustrare il progresso apprenditivo e ad esaminare, per quanto riguarda sia l’insegnamento che gli alunni, i fattori specifici che influiscono in modo positivo sull’acquisizione di competenze linguistiche in inglese nella scuola elementare. Inoltre si tratterà di verificare l’eventuale presenza di effetti specifici, in particolare di tipo sinergetico tra le lingue straniere, oppure di problemi dovuti a un sovraccarico d’impegno di studio dei bambini.

Significato Le esperienze finora raccolte favoriscono l’ipotesi che l’acquisizione di competenze linguistiche in inglese faciliti l’apprendimento del francese. Le basi scientifiche messe a punto nell’ambito del progetto, saranno utili per la discussione sullo sviluppo futuro della scuola e per le decisioni in materia di politica linguistica e formativa a livello regionale e nazionale.

Risultati L'insegnamento di due lingue straniere non rappresenta un onere eccessivo per gli allievi della scuola elementare. Anzi, la conoscenza di una prima lingua straniera facilita l'apprendimento di una seconda lingua straniera. Infatti, chi ha imparato precedentemente l'inglese dimostra una maggiore abilità nell'apprendere il francese. Anche i bambini che crescono in un ambiente multilingue sono avvantaggiati nell'apprendimento del francese. Per quanto riguarda l'insegnamento di ulteriori lingue nelle scuole, il gruppo di ricercatori raccomanda di tenere maggiormente conto delle preconoscenze linguistiche dei bambini e di sfruttare meglio le sinergie tra le diverse materie linguistiche. Inoltre, al fine di evitare che gli allievi vengano esposti a oneri eccessivi o motivati in modo insufficiente, andrebbe maggiormente considerata la diversità delle prestazioni in una classe già esistente prima della riforma scolastica. Utile in tal senso risulterebbe l'insegnamento individualizzato e differenziato. Attraverso uno studio complementare attualmente in corso si vuole chiarire se alla fine della scuola elementare gli obiettivi formativi perseguiti nelle lingue straniere vengano raggiunti e se l'apprendimento di due lingue straniere influisca sulla competenza linguistica in tedesco dei bambini.

Prof. Dr. Andrea U. Haenni Hoti
Institut für Lehren und Lernen (ILeL)
Pädagogische Hochschule Zentralschweiz, Hochschule Luzern
+41 41 228 71 53
andrea.haenni@phz.ch

Prof. Dr. Erika Werlen
Departement Angewandte Linguistik und Kulturwissenschaften
Zürcher Hochschule Winterthur
+41 52 267 70 40
erika.werlen@zhaw.ch

 

Dokumente:

  Rapporto finale (tedesco) (762KB) 06.04.2009    öffnen >
  Conclusioni del rapporto finale (183KB) 07.04.2009    öffnen >
  Poster (tedesco) (84KB) 29.06.2009    öffnen >
  Pubblicazioni scientifiche nell’ambito del PNR 56 (188KB) 03.11.2010    öffnen >

Indietro