Ricerca:






Quali sono gli aspetti della quotidianità in un’azienda multilingue? La lingua utilizzata in seno ad un’azienda influisce forse sulla carriera?

Sfondo In molte aziende attive a livello internazionale l’inglese viene utilizzato come lingua franca. In particolare si parla l’inglese nel top management, nelle società di consulenza per aziende e in ambito accademico. In tal modo si intende standardizzare la comunicazione internazionale utilizzando una lingua comune. Al tempo stesso ciò può essere interpretato come un atto politico. Quali lingue, persone o culture vengono escluse, risp. privilegiate attraverso la scelta della lingua ufficiale dell’azienda?

Obiettivo Il presente progetto si prefigge di studiare le strategie linguistiche applicate in seno alle filiali nazionali ed internazionali delle aziende multilingue domiciliate in Svizzera e di chiarire se l’inglese viene utilizzato come lingua ufficiale in ambito professionale e all’interno dell’azienda. Inoltre si tratterà di analizzare le conseguenze delle diverse strategie linguistiche per l’identità professionale, le prospettive per la carriera, l’efficienza nel lavoro e l’autostima degli impiegati.

Significato Il presente progetto si propone di tipizzare alcune aziende multilingue domiciliate in Svizzera in rapporto alla loro politica linguistica. In base a questa caratterizzazione verranno esaminate le conseguenze della lingua ufficialmente utilizzata in seno all’azienda per l’identità professionale degli impiegati. In tal modo sarà possibile dimostrare ai responsabili della politica che l’internazionalizzazione a livello mondiale non si ripercuote soltanto sulla famiglia, l’educazione e i massmedia, bensì, in misura crescente, anche sulla vita professionale delle persone. Al tempo stesso si tratterà di rafforzare la consapevolezza dell’importanza di uno sviluppo attivo della politica linguistica nell’ambito delle aziende.

Risultati L’uso delle diverse lingue nell’ambito di un’impresa dipende raramente da direttive formali. I ricercatori dimostrano p.es. in che modo le principali regole comportamentali influiscono sulla posizione di potere dei collaboratori. Chris Steyaert e il suo team dell’università di San Gallo hanno esaminato in dodici imprese le regole adottate quotidianamente nell’uso delle diverse lingue analizzando in maniera più approfondita tre casi specifici. Invece di regolamenti ufficiali hanno potuto identificare una quantità di aspetti informali. Questi offrono nuove possibilità per sistematizzare l’uso della lingua ossia il rapporto tra lingua locale, lingue nazionali o internazionali. Queste conoscenze possono offrire un contributo determinante affinché riflessioni in merito al trattamento di diversità nonché di inclusione ed esclusione facciano parte della quotidianità delle imprese permettendo in tal modo a molte persone di partecipare ai processi comunicativi e decisionali.

Prof. Chris Steyaert
Lehrstuhl für Organisationspsychologie
Universität St. Gallen
+41 71 224 70 44
chris.steyaert@unisg.ch

Dokumente:

  Rapporto finale (tedesco) (433KB) 28.11.2008    öffnen >
  Pubblicazioni scientifiche nell’ambito del PNR 56 (171KB) 03.11.2010    öffnen >

Indietro