Ricerca:






In che modo la SRG SSR adempie l’incarico di politica linguistica ad essa affidato?

Sfondo La società svizzera, fondata sulla volontà di promuovere la coesione, ha bisogno di diversi strumenti atti a mantenere unite le parti del Paese e le culture tendenzialmente divergenti. In queste parti del Paese e in questi ambienti culturali, i massmedia sono corresponsabili dell’uso e dello sviluppo della lingua. Uno degli incarichi affidati alla SRG SSR è dunque quello di agire in qualità di istituzione linguistica transregionale creando programmi equivalenti in tutte le lingue nazionali, atti, inoltre, a promuovere la comprensione reciproca, la coesione e lo scambio tra le diverse parti del Paese e gli ambienti culturali. Tuttavia, in realtà ciò avviene solo limitatamente.

Obiettivo Il presente progetto si propone di analizzare l’incarico di politica linguistica affidato alla SSR e, inoltre, le condizioni quadro concernenti la realizzazione prevista e la realizzazione di fatto. Si tratta di dimostrare in quale ambito e in che misura gli incarichi affidati alla SSR, le regole gerarchiche interne riguardanti l’uso della lingua nei programmi e nelle trasmissioni, le strategie e le attività dei collaboratori massmediali e la «language awerness» riferita ai programmi si corrispondono oppure si contraddicono. Si tratta di scoprire se e come, tenendo conto dell’identità nazionale, la SSR riesce ad adempiere l’incarico affidatole e ad avvicinarsi al pubblico a seconda della regione linguistica.

Significato I risultati dell’analisi serviranno alla discussione politica in Svizzera e alla realizzazione a livello istituzionale. Gli attori coinvolti (pubblico, SSR, collaboratori massmediali) potranno così comprendere e valutare meglio la situazione, il che faciliterà l’ulteriore sviluppo di un’«idée suisse» su base empirica. In tal modo si potrà attendere un contributo fondamentale alla discussione sulla coesione di una Svizzera volutamente plurilingue in un contesto mondiale fortemente influenzato dai massmedia.

Risultati La SSR quale emittente pubblica di radiodiffusione ha il compito di promuovere lo scambio culturale aldilà delle barriere linguistiche tra le varie regioni e i diversi gruppi sociali della Svizzera. Daniel Perrin della Zürcher Hochschule für Angewandte Wissenschaften Winterthur e i suoi colleghi hanno voluto chiarire in che modo la SSR adempie questo incarico analizzando i contributi giornalistici realizzati in tre redazioni responsabili delle seguenti trasmissioni d’informazione: Tagesschau, téléjournal, 10 vor 10. I ricercatori hanno constatato un divario tra il ruolo della SSR a livello sociale e i suoi interessi economici in qualità di azienda mediatica. Ciò nonostante, alcuni rappresentanti dei media riescono a gestire anche le situazioni critiche. Tramite un’analisi approfondita del lavoro quotidiano, i ricercatori hanno trovato il cosiddetto “hidden knowledge” ossia un sapere nascosto, implicito per una pratica giornalistica che adempie l’incarico della SSR. Queste conoscenze dovranno ora essere messe a disposizione di tutta la SSR.

Prof. Dr. Daniel Perrin
Institut für Angewandte Medienwissenschaft IAM
Zürcher Hochschule Winterthur
+41 52 267 77 62
daniel.perrin@zhaw.ch

Prof. Dr. Vinzenz Wyss
Institut für Angewandte Medienwissenschaft IAM
Zürcher Hochschule Winterthur
+41 52 267 77 76
vinzenz.wyss@zhaw.ch

 

Dokumente:

  Rapporto finale (inglese) (367KB) 04.03.2008    öffnen >
  Pubblicazioni scientifiche nell’ambito del PNR 56 (188KB) 03.11.2010    öffnen >

Indietro