Ricerca:






Lingua, diritto e politica

Progetti:

Come trattare le nuove minoranze linguistiche

In Svizzera il multilinguismo raggiunge nuove dimensioni. Alle quattro lingue nazionali si aggiunguno quelle parlate dai migranti provenienti da paesi come la Spagna, la Turchia, la Serbia e lo Sri Lanka. Il progetto si propone di esaminare in che modo queste nuove minoranze linguistiche possono essere integrate in Svizzera senza offendere i concetti della libertà linguistica dei migranti.

Dr. Alberto Achermann, Advokatur / Consulting, Bern

Dr. Jörg Künzli, Universität Bern, Institut für öffentliches Recht

ulteriori dettagli…
Il multilinguismo nell’Amministrazione federale

In seno all’Amministrazione federale, le tre lingue nazionali ufficiali vengono trattate secondo il principio della parità. Il presente progetto si propone di esaminare in che proporzione le lingue sono realmente rappresentate nei comitati e in quale lingua il personale della Confederazione proveniente da diverse regioni linguistiche comunica e lavora. In tal modo si vuole chiarire come il multilinguismo svolge un ruolo nell’ambito dell’Amministrazione federale.

Prof. Dr. Daniel Kübler, Institut Sozialplanung und Stadtentwicklung, Fachhochschule Nordwestschweiz

Prof. Dr. Ioannis Papadopoulos, Institut d'études politiques et internationales, Université de Lausanne

Dr. Oscar Mazzoleni, Osservatorio della vita politica, Ufficio di statistica, Bellinzona

ulteriori dettagli…
L’equivalenza di testi giuridici redatti in diverse lingue

Nonostante che il diritto sia condizionato dalla lingua, i giuristi e i linguisti non hanno collaborato praticamente mai a livello interdisciplinare. Il presente progetto si propone di analizzare i testi giuridici redatti in diverse lingue allo scopo di individuare eventuali strategie atte a garantire l’equivalenza nella trasposizione in un’altra lingua.

Prof. Dr. Rainer J. Schweizer, Forschungsgemeinschaft für Rechtswissenschaft, Universität St. Gallen

Prof. Dr. Isolde Burr, Romanisches Seminar, Universität Köln

ulteriori dettagli…
Qual è la posizione assunta dai partiti svizzeri nell’ambito dei dibattiti concernenti la politica linguistica in Svizzera?

La lingua è un fattore importante per la costruzione di un’identità collettiva. In Svizzera rappresenta da un lato un segno di riconoscimento culturale e dall’altro un elemento separante tra i gruppi linguistici nazionali. Il presente progetto si prefigge di analizzare oltre al posi azionamento a livello linguistico dei partiti politici nei confronti delle minoranze nazionali o immigrate, l’uso finalizzato della lingua all’identificazione dei gruppi culturali.

Prof. Dr. Damir Skenderovic, Seminar für Zeitgeschichte, Universität Fribourg

Dr. Christina Späti, Seminar für Zeitgeschichte, Universität Fribourg

ulteriori dettagli…
Massmedia e differenze dei risultati delle votazioni nelle regioni linguistiche

I risultati delle votazioni differiscono spesso a seconda delle regioni linguistiche della Svizzera. Il presente progetto si propone di analizzare le differenze dei risultati delle votazioni dal punto di vista linguistico regionale, e inoltre l’eventuale influsso dei rispettivi massmedia esercitato attraverso i loro commenti in merito prima e dopo le votazioni.

Dr. Ruth Hungerbühler, Istituto Media e Giornalismo (IMeG), Università della Svizzera Italiana, Facoltà di Scienze della Comunicazione, Lugano

ulteriori dettagli…
top